Pandemia a Cà Luigi #Andratuttobene #AndraTuttoBenissimo

IMG_9104Pandemia a Ca’ Luigi

A Ca’ Luigi tutto è iniziato il 25 febbraio 2020 quando, a causa un di misterioso virus, abbiamo deciso di annullare la nostra gita di Carnevale organizzata proprio per quel giorno. Saremmo dovuti andare in Valle D’Aosta…era forse uno scherzo di Carnevale?

Sorridendo ci siamo detti che in fondo potevamo tranquillamente rimandare la nostra gita di una settimana, e poi abbiamo deciso di posticiparla di un’altra ancora e poi di un’altra ancora e ancora e ancora…

Ogni sera seguivamo il Telegiornale con gli ospiti e all’improvviso di andare in gita non ci pensava proprio più nessuno. Abbiamo messo a disposizione di tutti gli ospiti e di tutti i dipendenti di Ca’ Luigi un quadernino intitolato: “Pensieri in Quarantena” dove ognuno ha potuto esprimere le proprie emozioni ed i propri sentimenti che hanno caratterizzato questo periodo.

“Per assurdo siamo fortunati ad essere disabili protetti ed accuditi come lo siamo a Ca’ luigi”

Questo è stato il pensiero che un nostro ospite ha voluto scrivere sul nostro quaderno e racchiude in sintesi tutto quello abbiamo cercato di fare a Ca’ Luigi in questo periodo di pandemia.

Non si può uscire? Benissimo cerchiamo di godere del nostro splendido giardino…

Non possiamo vedere i nostri familiari? Va bene, ma cerchiamo di accorciare le distanze attraverso le videochiamate…

La nostra parrucchiera non può accedere in struttura? Proviamo ad occuparci noi delle acconciature dei nostri ospiti facendo tinte, pieghe e piccoli ritocchi ai tagli…

Non possiamo fare shopping? Diteci quello che vi serve e ve lo procureremo…

Piccole e grandi attenzioni, piccole e grandi improvvisazioni per cercare di riempire questo grande vuoto che il virus ha creato.

Ognuno di noi operatori ha cercato di dare tutto quanto è stato possibile, nessuno si è risparmiato. Tutti ci siamo uniti per combattere questo nemico invisibile. La paura di tutti noi è stata quella di portare inconsapevolmente il virus all’interno della struttura, cosa che, ad oggi, non è successa. Questo anche grazie al comportamento responsabile di tutti i dipendenti dentro e fuori Ca’ Luigi.

Siamo consapevoli che questa battaglia contro il Corona Virus non sia ancora terminata, ma siamo contenti di aver affrontato questa emergenza in modo adeguato, assistiti anche da un pizzico di fortuna.

Oggi finalmente ci è tornata la voglia di andare in gita; non sappiamo se e quando sarà possibile andarci, ma già il fatto di parlarne ci fa sperare che tutto continuerà ad andare bene.

Pensieri scritti a 16 mani ed almeno 12 ruote dagli ospiti ed educatori di Ca’ Luigi.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...